Follow by Email

Translate

martedì 4 febbraio 2014

La pittura a calce veste il castello

Castello di Bracciano

Finalmente un' occasione prestigiosa per utilizzare un materiale da me amato e al quale avevo già dedicato il post 
La Sala dei Cesari, la più ampia dell'ala nord del Castello Odescalchi di Bracciano, richiedeva un nuovo intervento di pittura per le pareti ormai consunte dal tempo . Oltre a ciò erano state effettuate delle tracce per un nuovo impianto elettrico e alla prima supervisione si denotava una situazione alquanto critica.
Sala dei Cesari - prima dei lavori

asportazione della precedente pittura
Ma sul procedimento non avevo dubbi :
bisognava usare la pittura a calce!
Queste sono mura che respirano la storia di almeno cinquecento anni e devono essere trattate con una tecnica che vanta origini antichissime. In più la calce, come già detto, ha un'aspetto vellutato e luminoso perfetto per questa ubicazione, una sala di un castello-museo addetta anche a ricevimenti eleganti.
Il lavoro che si prospettava era pesante : bisognava innanzi tutto rimuovere la preesistente tinteggiatura che, a dire il vero, già cadeva a pezzi!



Ecco come appariva la parete dopo la rimozione degli strati di pittura




E poi via con una prima mano molto diluita e poi appresso tutte le altre per metri e metri quadri...
i ragazzi che hanno contribuito a questa lavorazione sono stati grandiosi!

durante la lavorazione
Ma ogni fatica ha un premio, ogni causa un'effetto, ogni opera un risultato


la Sala  dei Cesari oggi


Nessun commento:

Posta un commento